A Fiera Milano torna NME – Next Mobility Exhibition

Tre giorni per fare il punto sull’innovazione che rende la mobilità collettiva sempre più sostenibile: mezzi a trazione alternativa, componentistica e soluzioni software, infrastrutture di ricarica, bigliettazione elettronica. 

La mobilità, driver di sviluppo dei centri abitati la cui efficienza impatta sulla qualità di vita di ogni cittadino, è al centro di uno sforzo imponente di rinnovamento grazie alle risorse messe in campo dal Pnrr: quasi 10 i miliardi di euro stanziati per potenziare i servizi di trasporto e la mobilità sostenibile in Italia. Senza dimenticare un target cruciale previsto proprio dallo stesso Piano: aumentare del 10 per cento lo share modale verso il trasporto pubblico, cioè spostare quote degli spostamenti privati verso modalità collettive, che vuol dire minor congestione e maggiore sostenibilità.

E a poche settimane dal G7 Trasporti, Milano, la prima città in Italia e settima in Europa per mobilità condivisa ed elettrica, dall’8 al 10 maggio è teatro della seconda edizione di NME-Next Mobility Exhibition, organizzata da Fiera Milano con il supporto di Agens, Anav e Asstra. Grazie a nuovi mezzi, soluzioni software, servizi digitali, infrastrutture di ricarica, NME è l’occasione per presentare lo spaccato di un settore che sta vivendo questo rapido mutamento verso un sistema di mobilità delle persone integrato, innovativo e sostenibile. 

Un settore sempre più attento alla sostenibilità e all’innovazione. Non più solo elettrico, ma anche idrogeno. A decretare l’aumento dei volumi di mezzi pubblici a trazione alternativa è la combinazione di fondi dal Pnrr e dal Piano Strategico della Mobilità Sostenibile, che valgono, sommati, 3,64 miliardi di euro per la filiera dell’idrogeno, una delle soluzioni per un trasporto pubblico più efficiente e pulito, tra cui vale ricordare l’elettrico, il biodiesel e HVO.

Ma se il cambiamento in chiave sostenibile passa necessariamente per il rinnovo del parco mezzi, centrale è anche l’evoluzione tecnologica e digitale che sta rinnovando il mercato. E quindi a NME ampio spazio anche a tecnologie, soluzioni, piattaforme fondamentali per la gestione di servizi oggi sempre più digitali e integrati. La modularità e lo studio tailormade sono le caratteristiche cardine dell’offerta, con prodotti scalabili per ogni tipo di esigenza e dimensione del sistema in cui si inseriranno, progettando soluzioni ad hoc, consentendo il controllo integrato dei servizi di trasporto multimodali, la gestione dei nuovi paradigmi della mobilità e la stessa manutenzione. Soluzioni che permettono il controllo delle flotte, ma anche l’informazione puntuale e aggiornata del passeggero, per un’esperienza di viaggio sempre più completa e personalizzata.

Novità di questa edizione, NME si terrà in contemporanea con Transpotec Logitec, l’evento leader in Italia per l’autotrasporto e la logistica. Una scelta che fa di Fiera Milano un hub di dibattito e confronto sul futuro dei trasporti e della mobilità e accende i riflettori su due mercati differenti, ma accomunati da sfide comuni, in primis la transizione energetica. Un’offerta importante che, con 539 aziende totali da 22 Paesi, occupa un totale di 6 padiglioni.

Il programma completo dei convegni e degli eventi formativi è consultabile qui

Leggi il terzo numero di WAVE - Smart Mobility Magazine

Smart Ways: DESTINAZIONE NET ZERO - VERSO LA DECARBONIZZAZIONE DEI TRASPORTI”

Leggi WAVE Magazine